Lady Mastella «Da impresentabile a candidato C’è solo opportunismo nell’appoggio a De Luca»

Per lei, presidente del Consiglio regionale della Campania sotto inchiesta e da dicembre interdetta da un provvedimento giudiziario ad avere dimora in Campania e nelle province limitrofe, l’appoggio di Di Pietro al pd De Luca è più di uno sberleffo. È, scrive Sandra Lonardo su Facebook, «l’apoteosi della doppia morale. «Leggo in queste ore le dichiarazioni di quelli che fino a ieri sono stati i campioni del giustizialismo più sfrenato - si sfoga lady Mastella -. Intransigenti e censori, tranne che per se stessi. Rileggo le loro affermazioni, i loro distinguo, però, sul caso De Luca. Constato che Di Pietro, per opportunità e puro calcolo elettorale, ora fa marcia indietro e si affanna a distinguere tra il candidato indagato e quello condannato». Lonardo ricorda poi come «Di Pietro e certa sinistra hanno sempre praticato la presunzione di colpevolezza». Ora, «incoerenti fino alla fine, fanno una virata senza precedenti e si preparano a sostenere un candidato da loro stessi definito, fino a pochi secondi fa, “impresentabile”».