Lady Vitalone: mio marito dimenticato

«Era un uomo probo e colto, è stato distrutto e rischia di essere dimenticato da tutti». A parlare così è Lucilla Vitalone, moglie del defunto Claudio Vitalone (nella foto), deputato dc, magistrato, accusato con Andreotti e poi come lui assolto dalle accuse connesse all’omicidio Pecorelli. Un caso che nonostante l’assoluzione tolse a Vitalone carriera e stipendio prima del reintegro a colpi di ricorsi. «Al funerale sono venuti in molti, ma poi non ho più visto nessuno. Andreotti c’era anche al trigesimo ma mai una telefonata da lui e da quelli che credevo gli amici più cari. Claudio stimava Cossiga, non è venuto nemmeno al funerale a causa della sua immobilità, io l’ho tanto cercato ma non l’ho mai trovato...».