Il Lagaccio cerca di «sopravvivere» alla circoscrizione

Tutti i risultati ottenuti con la sola forza dei gruppi di volontariato

Cara Circoscrizione Centro Est,
«Ti scrivo così mi distraggo un po', e siccome Ti sento lontana, più forte Ti scriverò».
Le parole di una vecchia canzone di successo sono in questo caso più che mai appropriate per iniziare a parlarTi, anche se attraverso le pagine del Giornale. Innumerevoli volte, in questi anni, abbiamo richiesto - telefonicamente o per iscritto - una audizione senza mai riuscire ad ottenerla (salvo un fugace incontro di tre anni fa con la Commissione Cultura). Eppure vorremmo soltanto venirTi a parlare dei piccoli, ma tanti problemi quotidiani - primo e più importante fra tutti la sicurezza - che vorremmo riuscire se non a risolvere quanto meno a limitare con il Tuo aiuto e la Tua collaborazione.
Vale la pena sottolinearTi che non sono assolutamente problemi di sovvenzioni o rimborsi, ma crediamo che l'impegno ed il sacrificio quotidiano di molte persone che investono gran parte del loro tempo libero, per lo sport, per l'aggregazione, per il sociale, quel sociale con cui molti «si riempiono la bocca», meriti la giusta attenzione delle Istituzioni «più vicine» ai cittadini, e non riusciamo a capire perché per Te continuiamo a «non esistere», perché non possiamo contare sul contributo di idee, spunti o qualunque altra forma di collaborazione dalle Tue Commissioni, dal Tuo Presidente, dal Tuo Consiglio.
Vorremmo riuscire a raccontarTi le «cose belle» che in questi anni, a prezzo di enormi sacrifici e contando solo sulle ns. forze, ci hanno permesso di ridare luce e vita all'impianto F. Ceravolo.
Forse molti, Te compresa, non sanno: che, unica Società nel panorama ligure, non abbiamo avuto aiuti da nessuno e ci siamo accollati un mutuo decennale del Credito sportivo; che quest'estate grazie (finalmente un grazie possiamo dirlo anche noi!!) alla Fondazione Carige è stata rifatta completamente la recinzione a norma Cee come crediamo abbiano pochi impianti (e non solo in Liguria); che quest'estate con il volontariato di molti, sacrificando le ferie, abbiamo cercato di rendere più vivibile l'impianto; che con noi oltre 350 giovani (maschi e femmine) praticano il calcio disputando 18 campionati Figc; che la prima squadra maschile è in Eccellenza; che la prima squadra femminile è in serie C; che quest'anno è nata una Società satellite che permetterà a nostri giovani ex-tesserati di giocare in 3^ categoria; che 5.000 persone frequentano in media mensilmente il ns. impianto; che da 2 anni si disputa a fine maggio il Torneo dell'Amicizia che richiama sul campo circa 1.600 ragazzi in rappresentanza di 82 squadre e che è dedicato a Stefano Trimarchi (un ragazzo del quartiere deceduto in un incidente automobilistico due anni fa causa un pirata della strada); che da ormai 8 anni, ad inizio maggio, si svolge la ns. bella manifestazione benefica «I Bambini per i bambini», che quest'anno ha richiamato sul campo per una settimana ben 17 scuole elementari genovesi e oltre 2.500 bambini/e: che la stessa iniziativa quest'anno ci ha permesso di donare in beneficenza 16.000 euro a 4 associazioni benefiche ed altri 5.000 euro (insieme a gli amici di «quelli del derby dell'amicizia») sono stati devoluti per aiutare due piccoli bambini gravemente ammalati.
Vorremmo riuscire a chiederTi collaborazione sulle «cose brutte»: le discariche a cielo aperto che proliferano nelle vicinanze del campo; i camper dormitori; la sicurezza per i ns. ragazzi quando finito l'allenamento, devono ritornare a casa, magari da soli; le carcasse abbandonate, le auto e/o moto forse abbandonate, forse rubate ma regolarmente «parcheggiate»; l'urgenza igienico sanitaria dell'ultima discarica nata e formata non con mobili od elettrodomestici ma da materassi, cuscini, divani ormai distrutti dagli agenti atmosferici e, soprattutto, impregnati da escrementi di animali (e forse non solo!); contro queste «cose brutte» purtroppo la ns. voglia di fare ed il grande volontariato sono completamente impotenti.
Concludiamo dicendoti che la gioia, l'entusiasmo, l'emozione con cui affrontiamo queste attività e queste iniziative sociali per dare vitalità ad un quartiere che, come ben sai, poco o nulla offre ai ns. giovani, contrastano con l'amarezza di verificare che tutte le volte che abbiamo cercato un confronto con le Istituzioni locali (in primis la Circoscrizione) abbiamo trovato un muro di gomma. Forse faremo un altro buco nell'acqua, magari ci accorgeremo che oltre a non sentire il telefono, non guardare la posta elettronica, non stampare i fax, non hai nemmeno il tempo di leggere il Giornale. Pazienza!!! Come si dice: «The show must go on», ma almeno noi rimarremo con la consapevolezza di averle provate tutte, e le famiglie dei ns. tesserati e di quelli che comunque «ci danno una mano» avranno la certezza che la zona ricompresa tra Oregina, Lagaccio e S. Teodoro faccia solo «nominalmente» parte della Circoscrizione Centro-Est.
Quelli del...
U.S. Amicizia Lagaccio
ARGO 2000 Sport & Solidarietà
(D. Grillo - E. Lombardo - A. Boero - G. Granara - G. Laudani - M. Canedoli - M. Esposito - O. Bregante )