L'alleanza tra Bossi e Berlusconi tiene: "Andiamo avanti, ma servono le riforme"

Il Cavaliere nel corso del Consiglio dei ministri si è raccomandato con i presenti sulla necessità di mostrare compattezza anche attraverso la presenza in Aula: &quot;Dobbiamo evitare incidenti come quelli di ieri che si prestano a strumentalizzazioni. Ora andiamo avanti sereni, il governo è solido&quot;. Bossi: &quot;Tremonti premier? Sarebbe il primo a non accettare. Serve un progetto per il cambiamento e le riforme&quot;<br />

Un'ora di faccia a faccia per discutere della batosta milanese e dei risultati delle amministrative in tutto il Paese. Bossi, Berlusconi e Tremonti si sono incontrati questa matttina a palazzo Grazioli.
Il Cav ai cronisti: "E' andato tutto bene".

Silvio Berlusconi ha offerto il posto di vicepremier a Tremonti? "No, ma il problema è fare un progetto per il cambiamento, fare le riforme". Così Umberto Bossi ha risposto ai giornalisti davanti a Montecitorio, dopo l’incontro con il presidente del Consiglio. "Abbiamo fatto il federalismo fiscale - ha aggiunto il leader della Lega - ma darà effetti solo tra qualche anno". 

"Dobbiamo stare attenti ad evitare episodi di ieri che non hanno alcun valore politico". Silvio Berlusconi spiega ai ministri che "non c’è alcun problema nel governo", che "ieri ho sentito Umberto Bossi e mi ha detto che va tutto bene". Il premier ha parlato al termine del Cdm, ribadendo che "non c’è alcuna alternativa" a questo esecutivo. "Però - ha sottolineato ancora - dobbiamo evitare incidenti come quelli di ieri che si prestano a strumentalizzazioni. Ora andiamo avanti sereni, il governo è solido non c’è alcun motivo di preoccupazione", ha concluso il Cavaliere.

Berlusconi nel corso del Consiglio dei ministri, si è raccomandato con i presenti sulla necessità di mostrare compattezza anche attraverso la presenza in Aula. A riferirlo fonti governative, che spiegano come il premier abbia ridimensionato le ripetute battute di arresto verificatesi ieri a Montecitorio: episodi come quello di ieri sono marginali, ha ragionato il presidente del Consiglio, ma sono incidenti che vengono enfatizzati dai media e strumentalizzati dalle opposizioni. Per questo è opportuno fare di tutto per evitare assenze.