Lamezia, abusi sui pazienti Presi medico e 2 infermieri

Avrebbero abusato sessualmente di alcuni giovani donne ricoverate nel reparto di psichiatria. Con questa accusa sono stati arrestati un medico e due infermieri dell'ospedale di Lamezia Terme

Lamezia Terme - Violenza sessuale ripetuta in maniera seriale su alcuni pazienti. Questa l'accusa con cui sono stati condotti in carcere un medico e due infermieri dell'ospedale di Lamezia Terme. L'identità dei tre arrestati non è stata resa nota. Secondo l'accusa, le violenze sarebbero state commesse su degenti del reparto di psichiatria, dove il medico e gli infermieri coinvolti nella vicenda prestano servizio. L'indagine che ha portato ai tre arresti è stata condotta dal Commissariato di Lamezia Terme.

Gli arrestati Giuseppe Masi, 46 anni, medico di Lamezia Terme, Domenico Casalinuovo, 55, infermiere residente a Jacurso (Catanzaro), e Franco Pino, 46, infermiere residente ad Amantea (Cosenza). Questi i nomi degli arrestati per abuso sui pazienti con problemi psichici dell'ospedale di Lamezia Terme. Dall’indagine è emerso che il medico e i due infermieri avrebbero violentato numerose giovani donne che avevano fatto ricorso al reparto di psichiatria per le cure necessarie. Giuseppe Casalinuovo è stato associato alla casa circondariale lametina, mentre Masi e Pino sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.