Da Lamezia a Bari Gira undici ospedali per trovare un letto

Era partito da Lamezia Terme e ha girato almeno undici ospedali un paziente di 78 anni prima di trovare assistenza e cure ad Andria, in provincia di Bari. Un’odissea incredibile, cominciata quando l’anziano si è presentato alle 7.53 per sospetto ictus al pronto soccorso di Lamezia Terme. Lì è arrivata la diagnosi - aneurisma - ed è stata individuata la terapia idonea, ma il malato non ha trovato assistenza in alcun ospedale calabrese e nemmeno al di fuori della sua regione: nulla a Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria, Catania, Messina, Napoli e Palermo. Alla fine viene portato al Policlinico di Bari, dove non c’è un letto per lui ma i medici riescono quantomeno a bloccare l’emorragia provocata dall’aneurisma. Infine il trasferimento in rianimazione al nosocomio di Andria, in provincia di Bari. Si è chiusa così una giornata infernale per l’anziano, condita di polemiche per l’accaduto. Così il governatore della Calabria, Agazio Loiero, in una nota, ha precisato tramite il suo portavoce che sono in atto verifiche da parte del dipartimento della Salute: «Se ci troveremo davanti a responsabilità sia chiaro che saremo inflessibili»,