Lampedusa, "assalto" dei clandestini

Ripresi gli sbarchi in massa nell'isola: in due giorni sono stati bloccati 427 clandestini arrivati in cinque ondate successive. Il centro di prima accoglienza è al collasso: 600 i posti, ma gli immigrati presenti sono mille. Sbarco anche in Sardegna

Lampedusa (Agrigento) - Proseguono gli sbarchi di clandestini a Lampedusa: 27 immigrati, tra cui quattro donne, sono stati bloccati a terra dopo il loro arrivo a Cala Pisana. La Capitaneria ha ricevuto inoltre la segnalazione di un altro barcone con 50 extracomunitari, tra cui numerose donne e bambini, a 53 miglia a sud dell’isola che è stato intercettato ebloccato..

Ieri erano sbarcati oltre 400 clandestini in quattro ondate consecutive. Nel primo sono sbarcati 234 immigrati, tra cui 42 donne, nel secondo 78 persone tra cui 15 donne e un neonato, nel terzo sbarco sono arrivati 13 clandestini tra cui 6 bambini. L’ultimo soccorso di ieri si è concluso solo nella notte: una telefonata ha segnalato la presenza di un’imbarcazione in avaria con 46 persone a bordo, tra cui due donne, a 60 miglia a sud di Lampedusa. Alle 22.30 circa la barca è stata individuata, i clandestini sono stati soccorsi e trasportati sulla motovedetta della guardia costiera e sono poi arrivati nel porto di Lampedusa.

Il Centro di Prima Accoglienza è quasi al collasso con oltre mille presenze ed ha una capienza massima di 600 posti. Oggi dovrebbe riprendere il trasferimento degli immigrati dal Centro di prima accoglienza e soccorso.

Sbarco in Sardegna Riprendono anche gli sbarchi di immigrati provenienti dall’Algeria sulle coste della Sardegna sud occidentale. Stamane sono stati intercettati una ventina di persone nei pressi della spiaggia di Chia, nel territorio di Domusdemaria. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che ne hanno bloccato una decina. Sono in corso le ricerche degli altri che hanno tentato di allontanarsi nelle campagne vicine.