A Lampedusa irregolari triplicati

È un’ammissione di fallimento quella espressa dal capo della Frontex - l’agenzia di controllo delle frontiere europee - contro il fenomeno dell’immigrazione clandestina. I pattugliamenti «non stanno rendendo i risultati desiderati», ammette il finlandese Illka Laitinen. Secondo Laitinen «la situazione è allarmante» e «più pattugliamenti della Ue nel Mediterraneo hanno fallito l’obiettivo di ridurre l’afflusso di immigrati verso l’Italia, Malta e la Grecia». Gli arrivi a Lampedusa, spiega, sono stati 12.641, cresciuti del 190 per cento durante i primi sei mesi del 2008. E anche Malta ha registrato un incremento del 32%.