A Lampedusa scoppia la polemica per le luminarie con simbolo leghista

Polemiche sulle luminarie poste
sopra le strade in occasione della festa della Madonna di Porto Salvo. Il vicesindaco leghista Angela Maraventano: i rosoni in legno rappresentano il "sole delle Alpi"

Lampedusa - Le luminarie poste sopra le strade in occasione della festa della Madonna di Porto Salvo a Lampedusa accendono le polemiche nel lembo di terra più a Sud d’Italia ma che ha anche un vicesindaco e senatore della Lega Nord, Angela Maraventano.

La leghista ha detto che i rosoni in legno con le lampadine rappresentano il "sole delle Alpi" il simbolo leghista. Le luminarie hanno, comunque, una forma utilizzata anche in altre città siciliane per feste di quartiere o religiose. Ma dopo la dichiarazioni di Maraventnao il capogruppo del Pd in consiglio comunale Giuseppe Palmeri ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco chiedendo se fosse vero che "la forma delle luminarie sia stata scelta per il simbolo della Lega Nord e, se invece non è stato così, perchè la notizia non sia stata subito smentita". Palmeri chiede anche se il sindaco non ritiene corretto "consentire una simile speculazione in occasione della più importante festa religiosa lampedusana".