Il lampo di Pazzini non basta alla Sampdoria

In Inghilterra due sono le istituzioni sacre. La Monarchia e le scommesse. È quindi senza scalpore che si apprende che i bookmakers d'Oltremanica abbiano quotato il nuovo possibile acquirente della Sampdoria. Anche se l'era Garrone sembra essere ancora lontana dalla sua conclusione visto che la permanenza dell'attuale presidente fino a fine stagione è fissata a 1.05. Due sono però le ipotesi che avanzano gli scommettitori. Il gruppo Lukoil dato a 11 e Roman Abramovich patron del Chelsea quotato a 15. Fantacalcio? Probabilmente si. Realtà, triste, è invece il Luigi Ferraris. Gara sospesa dieci minuti per problemi all'illuminazione ed un manto erboso davvero fatiscente. Inutile l'ultimo artifizio del Comune con la luce artificiale. Triste anche la Samp. Perde con il Psv e viene eliminata dall'Europa League. Inutile la rete di Pazzini nel primo tempo.
CURCI 6: Serata poco impegnativa. Sempre attento quando viene chiamato in causa dagli avanti olandesi.
CACCIATORE 5: Impreciso. Afellay lo fa ammattire.
LUCCHINI 6: Fino all'infortunio impeccabile. Come al solito. Dal 22' p.t. VOLTA 5.5: Non fa rimpiangere il suo compagno di reparto fino all'errore che costa il pareggio degli olandesi.
GASTALDELLO 6.5: Guida il reparto senza sbavature. Ci prova in avanti nei calci da fermi.
ZIEGLER 6.5: La Samp farebbe bene a non lasciarselo scappare. Delizioso il traversone per il gol di Pazzini.
POLI 6: Per tornare ai livelli della passata stagione ha bisogno di giocare. Ed infatti cala quando non ha più fiato. Dal 31' s.t. MANNINI 6: Buone alcune discese sulla corsia di destra.
PALOMBO 6.5: Oltre alla solita grinta ci mette tanta qualità. Indispensabile.
DESSENA 5.5: Comincia benino, si perde strada facendo.
KOMAN 6.5: Schierato dietro le due punte gioca una partita positiva, svariando da destra a sinistra. Dal 22' s.t. GUBERTI 5.5: Non incide come dovrebbe.
PAZZINI 6.5: «Segna sempre lui» dicevano i tifosi milanisti per Maurizio Ganz. Lo stesso vale per il numero 10 doriano. In area di rigore è implacabile.
MARILUNGO 5.5: Coglie un palo, sfiora di testa il gol del nuovo vantaggio. Ingenua l'espulsione nel finale.
DI CARLO 5: Perde anche Pozzi in attacco e deve inventarsi Koman dietro le punte. Poi le prova tutte.
Arbitro STROMBERGSSON 6: Conferma tutto quello che di buono si diceva sul suo conto.