Lancia Ypsilon e Musa a Gpl e sempre «Ecochic»

VareseNell’animato settore delle vetture bi-fuel a Gpl arriva anche il primo brand di categoria Premium. Si tratta della Lancia che propone le Ypsilon e le Musa della nuova famiglia EcoChic. In poche settimane di commercializzazione ha già totalizzato oltre 7mila ordini, come dire il 44% delle vendite totali di queste Lancia. Insomma, oggi il Gpl non è più percepito solo come un combustibile che fa risparmiare ma - come ha sottolineato Olivier François, amministratore delegato di Lancia Automobiles - è inteso anche come un tipo d’alimentazione che non si ripercuote sull’immagine. A testimonianza di questa situazione provvede anche il fatto che nella stragrande maggioranza dei casi queste vetture sono state scelte nell’allestimento top di gamma, ovvero il Platino. Con l’entry-level Argento e il baricentrico Oro forma un’offerta articolata in sei versioni proposte a prezzi che possono partire, grazie agli incentivi statali e a quelli della casa che complessivamente possono raggiungere i 5mila euro, da 9.050 euro nel caso della Ypsilon e da 12.400 euro in quello della Musa. Entrambi i modelli sono spinti da un motore di 1.4 litri con 77 cv, sviluppato in maniera specifica per conciliare l’ottimizzazione del rendimento con l’affidabilità nel tempo. Da questi presupposti, unitamente al fatto che gli specialisti del gruppo Fiat hanno anche definito il layout dell’impianto e dei suoi organi accessori in maniera specifica per le due vetture ed effettuato crash-test per valutare i livelli di sicurezza, deriva anche che le EcoChic seguono lo stesso programma di manutenzione e godono della stessa garanzia delle altre Ypsilon e Musa. A completare il quadro che rende assai appetibili le EcoChic si aggiungono anche la possibilità offerta dal Gpl di circolare sempre e ovunque, il rendimento del motore e il comportamento delle vetture che non risentono del tipo di alimentazione (commutabile in qualsiasi istante tramite un interruttore sulla plancia) e, ovviamente, la voce economia di esercizio. Che, ovviamente, è ben sostenuta dal basso costo del Gpl (mediamente proposto a 0,54 euro al litro) e dalla facilità con cui è possibile reperirlo. Considerando che il serbatoio ha una capacità di 39 litri, un pieno costa poco più di 21 euro. E con questa cifra si percorrono mediamente 420 chilometri, che sommandosi a quelli garantiti dall’alimentazione a benzina portano l’autonomia complessiva di queste Ypsilon e Musa a circa 1.200 chilometri.