Lanciava lattine ai milanisti Preso tifoso belga

Il giudice delle direttissime ha convalidato il fermo di un tifoso dell’Anderlecht, bloccato marcoledì dalla Digos in piazza Duomo, poche ore prima della partita del Milan con la squadra belga. L’uomo, 32 anni, è stato preso attorno alle 17 di ieri, dopo essere stato individuato tra coloro che avevano lanciato «lattine e bottiglie di birra» (lo si legge nel verbale di arresto) in direzione di tre tifosi rossoneri provenienti da Malta che, dopo essersi fatti strada tra le centinaia di ultrà belgi in piazza Duomo, erano stati presi a insulti e lanci di oggetti riuscendo poi a fuggire in metropolitana. Il belga, identificato anche grazie alla felpa che indossava, con la scritta «Pride of Belgium since 1908», è stato riconosciuto da un agente suo connazionale in servizio al fianco della Digos milanese, nel cui verbale si legge che di «circa 2mila tifosi dell’Anderlecht, la maggior parte era ubriaca».