Land Rover, ecco il G4 dei 60 anni

da Milano

Un tassello dopo l’altro, la nuova edizione del Land Rover G4 Challenge sta prendendo forma. La grande avventura globale, la competizione multisport con prove di mountain bike, canoa, free climbing orientamento e guida in fuoristrada che nel 2009 coinvolgerà 18 equipaggi di diverse nazioni, sta infatti concludendo la prima fase, quella del reclutamento dei candidati.
Anche se non è ancora del tutto definito il programma, si può già dire che la terza edizione sta superando di slancio le richieste di adesione arrivate nel 2003 e 2006.
Sono già diverse migliaia le domande, la maggior parte delle quali è arrivata ai centri di reclutamento prima ancora di conoscere quali saranno i luoghi attraversati dalla carovana.
Fino a poche settimane fa, infatti, si sapeva soltanto che il tutto si sarebbe svolto in Asia, mentre oggi si può essere più precisi: le gare si snoderanno tra Mongolia e Siberia. Ma per chi vuole partecipare, la meta conta fino a un certo punto, anche perché c’è la fiducia in un’organizzazione che nei due precedenti appuntamenti non ha tradito le aspettative.
Nel 2006, infatti, le quattro settimane di gara sono state equamente divise tra Stati Uniti orientali, Sudafrica, Australia e Stati Uniti occidentali. Tre anni dopo la carovana si è mossa dalla Thailandia al Laos, per passare poi dal Brasile alla Bolivia. Per la terza edizione, quella che coincide con i festeggiamenti per i 60 anni di Land Rover, si prevede che l’organizzazione sia ancora più curata e che il livello della competizione sia ancora più alto. Così l’unico elemento comune con le gare già svolte in passato sembra essere l’utilizzo di tutte le auto della casa inglese, verniciate nel caratteristico Arancio Tangerine. Tutto il resto è stato modificato, o cambiato radicalmente.
Se in precedenza ogni nazione schierava un solo componente, che ogni sette giorni era accoppiato a un diverso concorrente di differente nazionalità, nel 2009 ci saranno squadre composte da due componenti, un uomo e una donna. Per loro la partecipazione sarà, come di consueto, del tutto gratuita, ma a differenza del passato non si aggiudicheranno una Range Rover Sport nuova di zecca, perché questa sarà donata alla Croce Rossa della nazione vittoriosa.
L’appuntamento finale è per la metà del prossimo anno, ma da qui ad allora per i candidati ci sono altre date importanti. La prima, almeno per gli italiani, è per il prossimo autunno. Una volta terminato il reclutamento, si svolgeranno le selezioni nazionali, dalle quali uscirà un ristretto numero di atleti che si giocherà il tutto per tutto entro la prossima primavera a Eastnor Castle, nel quartier generale Land Rover.
Qui ogni nazione eleggerà la coppia che difenderà i propri colori in Asia. Chi vuole iscriversi può ancora farlo, collegandosi al sito www.landroverG4challenge.com.