Landi «Poteri speciali anche per Milano»

«La bozza Calderoli dà a Roma poteri straordinari di autonomia gestionale ed amministrativa. E Milano? La capitale economica e motore industriale dell’Italia subisce drastici tagli finanziari dalle manovre di assestamento del governo».
Così l’assessore alla Salute del Comune di Milano, esponente finiano, Giampaolo Landi di Chiavenna commenta la bozza del testo unico di Roma capitale che, messa a punto dal Campidoglio e dal Ministero per le riforme, «spoglia di competenze Regione e Provincia».
«I finiani reclamano più poteri di autonomia gestionale per Milano, in previsione anche di Expo 2015. Più autonomia e, quindi, più poteri decisionali per la realizzazione di opere infrastrutturali».
«Noi finiani- conclude Landi di Chiavenna - chiediamo per Milano gli stessi poteri speciali riservati a Roma e la medesima qualificazione di autonomia giuridica».