L'approccio funzionale per i grandi patrimoni

Wealth Management e servizi integrati al family business per affrontare mercati ed esigenze che cambiano

Ennio MontagnaniUn approccio globale e funzionale per i grandi patrimoni Una caratteristica rilevante del mercato italiano del Private Banking è l'alta percentuale di imprenditori proprietari di «aziende di famiglia» che sono alla ricerca di un interlocutore qualificato e di fiducia, in grado di dare una risposta professionale, personalizzata e indipendente alle complesse esigenze del Family Business ossia del trinomio «famiglia, patrimonio e attività d'impresa». I servizi di Wealth Management dei migliori operatori del mercato Private utilizzano competenze specialistiche e multidisciplinari per garantire una risposta integrata grazie a un'analisi accurata delle dinamiche familiari e aziendali e con l'obiettivo di tutela, valorizzazione e trasmissione del patrimonio di famiglia nella sua accezione più ampia (e quindi non solo finanziaria).Un approccio che presuppone uno stretto rapporto di fiducia tra il cliente imprenditore e la banca con la condivisione di tutte le informazioni, anche personali e riservate, necessarie al corretto inquadramento della complessiva allocazione del patrimonio di famiglia, delle relazioni esistenti tra lo stesso e le attività d'impresa e, infine, delle ipotesi di pianificazione familiare e di passaggio generazionale. Essere alla guida di una famiglia in continua evoluzione, con percorsi professionali di vita che cambiano rapidamente, è una sfida continua per l'imprenditore, che può comportare rischi di frammentazione del patrimonio e di instabilità della governance, di un potenziale conflitto tra soci o di un delicato passaggio generazionale. «In quest'ottica l'approccio di Wealth Management orientato al Family Business diviene il fulcro dell'intera offerta di Private Banking, evolvendo da un servizio tradizionale di consulenza verso una visione più strutturata di pianificazione familiare», puntualizza Franco Dentella, vicedirettore generale responsabile Private Banking e Wealth Management Banca Aletti.Nell'ambito degli investimenti più strettamente finanziari i servizi di Wealth Management si traducono in un'attività di Global Financial Advisory, ossia nella consulenza sull'asset allocation e sull'analisi del rischio relativi al portafoglio complessivo della famiglia ancorché depositato presso più intermediari finanziari. Senza considerare che negli ultimi anni il contesto di mercato è stato caratterizzato da un'alternanza inaspettata di scenari in ogni ambito (finanziario, normativo, fiscale). Il cliente si trova, quindi, ad affrontare la difficile sfida di strutturare il proprio patrimonio complessivo, coerentemente con il contesto, individuando soluzioni reattive al cambiamento e flessibili a fronte di possibili eventi inattesi ed imprevedibili. Inoltre, le soglie di accesso ai servizi di Wealth Management non devono essere rigide anche per accogliere i nuovi potenziali clienti, e il private banker è in grado di affiancare e supportare questi clienti nel loro percorso di crescita, mettendo a disposizione know how, esperienza e servizi dedicati. E principalmente a questi soggetti, più sensibili alle nuove tecnologie e alla necessità di ottimizzare i tempi e lavorare in mobilità, sono dedicati gli importanti investimenti finalizzati a sviluppare un modello di relazione cliente/private banker che colga appieno le nuove opportunità tecnologiche, di semplificazione e di interazione che stanno profondamente rivoluzionando la nostra società. La relazione umana resta insostituibile, ma l'avvento del digitale ne aumenta il valore, liberando tempo di qualità dedicato all'analisi, alla comprensione e al confronto.