Laquidara funambola del pentagramma

L’equilibrista delle corde vocali, Patrizia Laquidara, questa sera presenterà al pubblico romano del The Place il nuovo album, Funambola. Registrato a New York, il cd sarà distribuito il 13 aprile e vedrà in scaletta 12 brani inediti, alcuni dei quali scritti da Pacifico, Giulio Casale, Kaballà e Joe Barbieri. La produzione artistica è stata affidata ad Arto Lindsay e Patrick Dillett. Nel frattempo il primo singolo Le cose è già disponibile in rete, scaricabile da iTunes e parzialmente ascoltabile sul sito ufficiale dell’artista. Agli internauti più scaltri il consiglio di cercare su YouTube il filmato della registrazione di Le cose: il premio è una Laquidara minimale ed enigmatica, che aggrappandosi al microfono sussurra la sua nuova canzone. Rispetto alle atmosfere acustiche di Indirizzo portoghese e alle melodie brasiliane di Para voce querido Cae, tributo a Caetano Veloso, il disco in uscita introduce sonorità più innovative. Nel corso della coinvolgente esibizione di martedì scorso all’Auditorium, la Laquidara ha infatti proposto il singolo e altri due brani di Funambola, caratterizzati da suoni di tastiera e basso elettrico assenti nel primo album.
Un’apertura verso altri mondi musicali che rappresenta il nuovo passo di una carriera discografica ancora giovane, ma decisamente promettente e stimolante. Questa sera gli ospiti del The Place avranno dunque l’occasione di scoprire in anticipo la direzione scelta da Patrizia Laquidara. Un concerto «casalingo» per l’artista vicentina, che torna spesso e volentieri a esibirsi in via Alberico II, dove trova ad attenderla un pubblico affezionato e caldissimo. Un rapporto costruito e consolidato nel tempo, grazie a esibizioni sempre di alto livello. Un amore fortemente voluto, perché «le cose che succedono non sono mai per caso».
Info e prenotazioni: 06/68307137.