Lardini, Paoloni e Louis Vuitton A Milano ecco i nuovi luoghi fashion

Ai fan della fashion week milanese si spalancano in questi giorni le porte di nuovi luoghi da esplorare. Louis Vuitton per esempio ha inaugurato ieri sera il primo pop-up store (negozio temporaneo fino al 29 gennaio) dedicato all'universo maschile in via Fiori Chiari. Protagonista la collezione per la primavera-estate 2017 disegnata dal direttore artistico Kim Jones che ha voluto rendere omaggio al continente africano e all'arte dei fratelli Chapman. Artisti con cui Jones ha lavorato per la seconda volta, mettendo a punto quattro stampe raffiguranti animali attorcigliati, come in un abbraccio, sullo sfondo del motivo Monogram di Louis Vuitton. Gli animali immaginari compaiono sul ready-to- wear, gli accessori e la pelletteria, inclusi due beauty case rigidi, disponibili su ordinazione. Il 16 gennaio è in calendario l'apertura del primo monomarca italiano di Lardini al numero 21 di via Gesù ribattezzata «la via dell'uomo». Con una superficie di trecento metri quadri su due livelli il flagship store ospita le collezioni Lardini e Gabriele Pasini - linea creata dall'omonimo designer che ha già al suo attivo due monobrand a Modena e Los Angeles. «Da tempo sentivamo la necessità di avere uno spazio per esporre nella città che è la capitale dello shopping italiano e internazionale» dichiara Andrea Lardini, presidente dell'azienda. Il livello superiore della boutique è dedicato al mondo Lardini con un angolo riservato al su misura. Pavimenti in rovere affumicato, boiserie alle pareti fanno da sfondo ai capi esposti mentre il mondo di Gabriele Pasini, al piano terra, anche nelle scelte cromatiche e degli arredi dimostra il carattere deciso del marchio. Il grigio antracite del pavimento in cotto etrusco è bilanciato alle pareti in cannettato craquelé bianco. Un grande chandelier antico illumina il tavolo da lavoro in legno scuro. Non un negozio ma una casa per accogliere buyer e ospiti della maison quella inaugurata dal gruppo Paoloni, una solida realtà industriale nel settore dell'abbigliamento maschile e femminile che d'ora in poi ha un suo punto di riferimento a Milano con l'apertura, a gennaio, del nuovo showroom al numero 6 di Via Voghera, nel cuore di zona Tortona. «Nei 650 metri quadri i linguaggi dei nostri rand Manuel Ritz, Paoloni e Montecore si compenetrano in spazi fluidi, per comunicare, pur mantenendo i singoli tratti somatici, un codice di eleganza contemporanea che accomuna tutti e tre e che risponde al nostro dna» dicono in azienda precisando che il progetto realizzato dal prestigioso Studio Storage Associati, sviluppa uno spazio multifunzionale, dove non parlano solo le collezioni ma si possono vivere vere e proprie esperienze di brand attraverso eventi e momenti conviviali. Il Gruppo, di cui fanno parte i brand Manuel Ritz, MSGM, Montecore e Paoloni, ha sviluppato nel 2015 un fatturato di 70 Milioni di euro registrando una crescita del 10% rispetto all'anno precedente. Nell'ottica di espansione e nell'intento di rafforzare le identità dei singoli brand, trova un suo posizionamento strategico anche l'apertura del nuovo showroom. Nei 650 mq di spazio i linguaggi di Manuel Ritz, Paoloni e Montecore si compenetrano in spazi fluidi, per comunicare, un codice di eleganza contemporanea. Il progetto affidato allo studio Studio Storage Associati, prevede uno spazio multifunzionale, dove si potranno vivere vere e proprie esperienze attraverso eventi e momenti conviviali, e dove l'uso dei materiali comunicano le singole identità in bilico fra tradizione e innovazione.

LSer