L'arte di creare? Si compra. All'asta le macchine per scrivere di Updike e Kerouac

Battute da Christie's una Hermes 3000 manuale usata dal padre della Beat Generation e una Olympia 65c utilizzata dall'autore di «Corri, coniglio». Il record mondiale però resta alla Olivetti di Cormac McCarthy

Due macchine per scrivere associate con due celebri scrittori statunitensi, ma non con le loro opere più famose, sono state vendute a un'asta di Christie's a New York. L'ultima macchina per scrivere di Jack Kerouac, icona della letteratura della Beat Generation, una Hermes 3000 manuale usata dal 1966 alla morte avvenuta nel 1969, è stata aggiudicata per 22.500 dollari, appena poco più della stima base, che era di 20.000 dollari. Una Olympia 65c, macchina elettronica acquistata da John Updike nel 1968 quando viveva a Londra, utilizzata dall'autore di «Corri, coniglio» fino al 1984, è stata battuta per 4.375 dollari, anche in questo caso poco sopra la stima base che era di 4.000 dollari.
Entrambi i prezzi di aggiudicazione sono considerevolmente assai lontani dal record mondiale di 254.500 dollari pagati nello scorso dicembre ad un'asta a New York per una Olivetti con cui il romanziere americano Cormac McCarthy ha scritto gran parte dei suoi libri, compresi «La strada», «Non è un paese per vecchi», «Cavalli selvaggi» e «Meridiano di sangue».