Però lasciai perdere

La notizia che il transatlantico «Princess Cruise» stava per affondare mentre a bordo proiettavano il film Titanic (Giornale di ieri) entrerà probabilmente negli annali del demenziale e contribuisce a restituire alla realtà un fascino unico: come invenzione difatti sarebbe un aborrimento. L’episodio peraltro ricorda il film L’aereo più pazzo del mondo laddove durante una trasvolata proiettano spezzoni di incidenti aerei spaventosi, ciò che potrebbe far impazzire uno scaramantico alla napoletana. Sempre detestata, la scaramanzia.
Storia vera: nel 1999, per un programma di Pietrangelo Buttafuoco, Mediaset mi propose di registrare degli interventi audiovideo mentre avessi praticato degli sport tipo bungee jumping o paracadutismo. Risposi che non c’erano problemi e portai addirittura dei video che testimoniavano le mie esperienze. Era mattina e ci sedemmo a guardare un video: si vedevano io e il mio insegnante che facevamo caduta libera mentre un terzo paracadutista ci filmava.
Nel pomeriggio Mediaset cercò di contattare il mio insegnante per proporgli di replicare il lancio in tandem con me, ma rispose sua madre: suo figlio, in mattinata, si era schiantato ed era morto perché il paracadute non si era aperto. Ricostruimmo che l’incidente era avvenuto mentre noi guardavamo il video dove c’era anche lui. Sempre detestata, la scaramanzia.