Le lasciano tubo nell’addome Lo scopre dopo sette anni

Ha vissuto per sette anni con un pezzo di tubo di drenaggio lungo 11 centimetri e mezzo nell'addome. A scoprirlo i medici dello stesso ospedale, il Fatebenefratelli, nel quale l'11 giugno del 1998 venne applicato alla paziente il tubo che serve a facilitare il deflusso di liquidi, dopo un'operazione di ricostruzione della parete addominale. Poco più di un mese fa, il 6 novembre, la donna, in preda a fortissime coliche intestinali, viene trasportata d'urgenza al pronto soccorso , dove è poi ricoverata nel reparto di Chirurgia, per accertamenti. Due giorni dopo, l'8 novembre, i medici le comunicano di aver scoperto nel suo addome la presenza di un drenaggio, rimasto all'interno del suo organismo per ben 7 anni. A questo punto A. S. C., una pensionata di 65 anni, tramite il suo legale, l'avvocato Massimo Ricchiuto, ha sporto denuncia «nei confronti delle persone che risulteranno essere responsabili» del reato di lesioni personali colpose. Tra due giorni, il 19 dicembre, si sottoporrà a un intervento di rimozione, presso l'ospedale Maggiore.