L'asso nella manica di Alemanno? La società civile

Marcello Viaggio

Nella corsa al voto scende in pista, a sostegno di Gianni Alemanno, Donatella Poselli, esponente di spicco del mondo femminile e della società civile. Ieri lei e il candidato sindaco per la Cdl hanno presentato i candidati e il programma della Lista civica «Amore per Roma», di cui la Poselli è la numero uno. Per il sindaco Walter Veltroni la scelta di campo della presidente dell’Unione Italiana Genitori, insegnante di area cattolica, esponente del volontariato sociale, sindacale e politico, è una sconfitta bruciante. Donatella Poselli nel 2001 era stata eletta consigliere comunale come capogruppo della Lista civica per Veltroni. Ma dopo due anni, nel luglio 2003, aveva rotto con la coalizione di centrosinistra, e nel 2004 dato vita in Campidoglio al gruppo Legalità&Giustizia Sociale, nell’area di centrodestra. Ora l’abbraccio con Alemanno. E la decisione di capeggiare la lista civica, apparentata al candidato sindaco della Cdl. La vulcanica Donatella Poselli ha trascinato con sé centinaia di imprenditori, medici, avvocati, commercialisti, liberi professionisti, agenti immobiliari, giornalisti scientifici: «Nessuno di noi è un vip - spiega - siamo nomi veri della società civile vera. Ma crediamo fino in fondo in Alemanno. E la gente ha fatto a gara per candidarsi con noi al Comune ed in tutti i Municipi».
I numeri la dicono lunga: 60 candidati al Comune, circa 400 nei parlamentini locali. «Per il centrodestra la Lista Amore per Roma è un investimento - afferma Alemanno -. Avere tirato dalla nostra parte una larga fetta di società civile, di gente che è stanca dei disagi quotidiani prodotti alla città dall’amministrazione Veltroni, è già un risultato molto positivo».
Pochi ma buoni i nomi noti nella Lista civica. L’avvocato Federico Bucci, già presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma. Liborio Pepi, presidente della Fiepet Confesercenti (Federazione italiana esercenti pubblici e turistici), già presidente dell’associazione commercianti di via Sistina. L’immobiliarista Lorenzo Lojacono, leader della formazione di volontariato dei Cattolici popolari. Valeria Mangani, fondatrice dell’Associazione italiana di medicina ortomolecolare e scrittrice affermata di libri di medicina. Gli altri sono tutte persone che sottraggono spicchi di tempo all’attività professionale per promuovere per la prima volta il proprio nome con l’elettorato.
Alla presentazione di Amore per Roma ha preso parte il coordinatore nazionale degli Ambientalisti liberal, Silvano Vincenti. «Abbiamo avuto molte adesioni dalla sua associazione - ha rilevato Alemanno -. L’ambiente per noi è un valore fondamentale». Nei programmi della Lista Amore per Roma: la creazione di aree d’incontro per gli anziani e le famiglie; l’eliminazione delle liste d’attesa negli asili nido; l’abbattimento delle barriere architettoniche per i diversamente abili in carrozzella, i privi di vista e gli ipovedenti.