LAST MINUTE Ultima novità: la cerchia dei Bastioni aperta ai diesel Euro 3 con filtro

Intere mezz’ore di attesa al telefono, e il server che si «impalla». Fallisce il debutto anticipato di Area C. Due giorni fa il Comune ha annunciato la possibilità, con 3 gironi di anticipo rispetto alle data annunciata, per residenti e traffico di servizio si registrarsi per avere accesso alle agevolazioni. Il timore che lunedì, data di avvio di Area C, il server rischiasse di bloccarsi per il sovraccarico di contatti, ha accellerato la messa on line del link «servizi on line area C». Ma il sistema si è impallato, lo stesso, con tre gironi di anticipo.
Venerdì centinaia di residenti hanno provato a registrarsi sul sito ma si sono imbattuti in mille difficoltà. Dopo aver fornito nome, cognome codice fiscale e numero di targa della macchina compariva l’indicazione «Registra Pin» senza possibilità di cliccare alcunchè e di proseguire con le operazioni. Allo 020202 l’operatrice spiegava però che il servizio sarebbe stato attivo dal 16 gennaio. Così c’è chi ha portato a termine il pagamento ma non ha ricevuto il pin necessario per l’attivazione, chi non ha potuto portare a termine l’operazione, chi dovrà aspettare il codice fino a domani, chi si è visto comparire la scritta server non connesso. Chi ha aspettato decine di minuti al call center 020202.
C’è invece chi non ha avuto la fortuna nemmeno di poter visitare il sito dedicato www.areac.it, inesistente sulla rete.