L'asteroide da record sfiorerà la terra stanotte

Ma la Nasa rassicura. Nonostante le dimensioni ragguardevoli l'asteroide passerà abbastanza lontano da noi da non causare danni, ma abbastanza vicino da garantire uno spettacolo difficilmente replicabile

L'incontro tra la Terra e l'asteroide 2005 YU55, il più grande corpo celeste che sia mai passato così vicino al nostro pianeta, almeno per quanto riguarda gli ultimi due secoli, è atteso per questa notte. Il fenomeno, che non desta nessun motivo di preoccupazione ne pericoli di alcun tipo, ha però provocato molta curiosita tra gli astrofisici.

Un evento del genere è estremamente raro, una vera e propria occasione per gli studiosi, che potrebbero ricaverne una miniera di dati e per i semplici curiosi e appassionati del cielo, che difficilmente si troveranno davanti a breve ad un secondo evento di questo tipo.

I telescopi saranno puntati questa notte sulla massa dell'asteroide, che a mezzanotte e 28 minuti passerà a 324.000 chilometri dal nostro pianeta, una distanza che in termini astronomici è davvero un'inezia, ma che mette al riparo da qualsiasi rischio di collisione.

A seguire l'asteroide, da diversi giorni, è anche l'osservatorio della Nasa di Goldstone, che sta diffondendo in queste ore immagine sempre più aggiornate del corpo celeste, realizzate tramite radar. L'asteroide ha un diametro di circa 400 metri e una traiettoria che ormai è stata determinata con molta precisione e non porterà "effetti rilevabili sulla Terra". Lo spettacolo garantito dall'asteroide durerà per i prossimi due o tre giorni.