Latitante calabrese preso dopo due anni

Un latitante calabrese, Alfredo Scarfò, di 52 anni, è stato arrestato dalla polizia a Milano. L’uomo, ritenuto collegato alla ’ndrina Piscionieri-Cavallaro, era latitante dal settembre del 2006 quando, nei suoi confronti, era stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare per traffico di droga. Scarfò è stato individuato dalla Squadra Mobile a Quarto Oggiaro in un appartamento frequentato da persone sospettate di essere vicine al crimine organizzato. Scarfò, che ha precedenti fin dall’85 anche per armi ed esplosivi, era attivo principalmente nel Torinese, dati i suoi legami con la cosca dei Barbaro di Platì. Al momento dell’arresto non ha opposto resistenza.