Latte Agricoltori in marcia: «Col trattore verso Arcore»

Latte, trattori in marcia su Arcore. Protesta degli agricoltori contro il decreto quote-latte davanti a Villa San Martino, residenza del premier Silvio Berlusconi. Ma la marcia dei trattori - dalla Lombardia, dal Piemonte e dal Veneto - avrà anche un altro obiettivo: Gemonio, comune di residenza del leader della Lega Umberto Bossi. «Andiamo ad Arcore e Gemonio per ribadire con forza il desiderio di equità che anima la stragrande maggioranza dei produttori italiani di latte» afferma Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura. Alla manifestazione non parteciperanno però gli aderenti a Coldiretti perché «i problemi del settore agricolo» non debbono essere utlizzati «per regolare i conti all’interno di singole organizzazioni o per questioni politiche». Come dire: «Abbiamo la responsabilità di agire per risolvere concretamente i problemi nell’interesse della nostra gente». E mentre il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, parla di «atto immotivato» poiché «il decreto sulle quote latte riguarda oltre 17mila aziende su un totale di 40mila» e non «è certo un provvedimento per pochi intimi, oggi la protesta dei trattori - «saremo un migliaio in marcia» avvertono gli organizzatori - rischia di mettere a dura prova gli automobilisti sulle strade della Provincia di Milano. Il corteo dei trattori, secondo la tabella di marcia, raggiungerà Villasanta alle dieci e da qui, a piedi con alcuni trattori in testa, arriveranno davanti a Villa San Martino.