L'audio che dà eleganza al salotto

Mark Perna

Il problema c'è, ma in questo caso non si vede, si sente. I nuovi televisori infatti sono decisamente più eleganti, sottili, leggeri, in alcuni casi si possono addirittura appendere alle pareti ma spesso hanno un punto debole. Non stiamo parlando della qualità visiva, ormai lo standard 4K va addirittura oltre le nostre aspettative, a soffrire invece è l'audio. Proprio la sottigliezza dei display costringono i produttori a sacrificare l'impianto audio integrando speaker non sempre all'altezza. Il risultato si nota soprattutto nel momento in cui si vuole vedere un film senza compromessi: le immagini sono spettacolari, il sonoro no. La soluzione a questo problema arriva da Sonos, azienda americana capace di farsi largo tra i big del settore grazie a una notevole ingegnerizzazione degli speaker, nati e pensati per il mondo digitale.

La nuova Playbase punta a armonizzare la visione dei contenuti offrendo un audio ai vertici di categoria, ascoltando non solo quelli con qualità premium, ma anche quelli trasmessi dai tradizionali canali tv. Gli ingegneri hanno lavorato su questo prodotto per diverso tempo riuscendo alla fine a concentrare in una soundbar sia la potenza, sia la qualità sonora. L'aspetto più interessante della Playbase è che permette di riprodurre un audio «full-theater», quindi simulando l'effetto cinema, con una sola cassa. L'audio risulta ben direzionato e con bassi profondi, senza utilizzare subwoofer. Ma il plus di questa soundbar è la possibilità di utilizzarla anche a TV spento, come speaker per la musica. Quindi un solo prodotto per ascoltare la televisione e le proprie canzoni, senza rinunce e gestendo con facilità attraverso alla app di supporto tutti i principali servizi di streaming. Il prezzo è abbastanza selettivo: 799 euro, ma permette di fare una sola spesa, definitiva.