Laura Pausini batte Giusy Ferreri: subito prima in classifica

Dopo una sola settimana, il cd "Primavera in anticipo" è il più venduto in Italia. Seguono "Gaetana" e "Alla mia età" di Tiziano Ferro

Qualcuno forse ci sperava. E molti erano convinti che l’esordiente Giusy Ferreri, quella di X Factor, avrebbe debuttato al primo posto in classifica. E invece la sfida discografica dell’anno tra lei e Laura Pausini è finita a vantaggio di quest’ultima. Dopo una sola settimana dal suo arrivo nei negozi, il (bel) cd “Primavera in anticipo” è subito partito al primo posto della hit parade, lasciando indietro l’album ‘Gaetana’ che comunque si è piazzato secondo. Insomma, come accadeva negli anni Sessanta, si è tornati a seguire le rivalità, i confronti personali, le lotte tra artisti per il primo posto in classifica.

Testa a testa. E’ inutile tornare indietro di quarant’anni per ricordare i confronti tra Beatles e Rolling Stones che hanno infiammato il decennio della swingin’ London. La competizione tra artisti c’è sempre stata. E anche oggi ci sono gare a distanza che esaltano o interessano il pubblico e non solo gli addetti ai lavori. E quella tra Laura Pausini e Giusy Ferreri era la sfida perfetta. L’una, una popstar ormai affermata e amatissima in tutto il mondo. L’altra, una esordiente che in pochi mesi è passata dalla cassa dell’Esselunga di Corbetta, in provincia di Milano, alla testa delle classifiche grazie a un solo brano, ‘Non ti scordar mai di me’. Grazie a quelle strane combinazioni che non hanno una spiegazione logica, entrambe sono arrivate nei negozi lo stesso giorno, venerdì 14. La Pausini con ‘Primavera in anticipo’, distribuito in 47 paesi del mondo. E Giusy con ‘Gaetana’, il suo primo cd di canzoni inedite, alcune delle quali composte da Tiziano Ferro che, non a caso, è terzo in classifica (anche se è uscito una settimana prima).

Ma sono album diversi. Anche se pubblicati contemporaneamente, ‘Primavera in anticipo’ e ‘Gaetana’ sono distanti l’uno dall’altro. Il primo è perfettamente pop, ha un respiro internazionale (c’è anche uno splendido duetto con James Blunt) e un’ambizione esplicita: confermare il successo degli album precedenti di questa artista che è ormai l’italiana più amata nel mondo. Invece Giusy Ferreri aveva come obiettivo quello di dimostrare di non essere una meteora. Perciò in ‘Gaetana’ c’è molta ambizione, molto bisogno di confermare il proprio talento, molto desiderio di stupire. E poi i tipi di musica sono diversi: perfettamente pop l’uno, quasi rhythmn’n’blues l’altro. Alla fine il pubblico ha scelto di confermare la Pausini ma anche di premiare Giusy. E adesso sono loro le vere regine della musica italiana (almeno per questa settimana, da lunedì prossimo la Pausini continuerà a regnare da sola, ci scommettete??).