Lav: piromani da denunciare

L’ufficio legale della «Lav» presenterà una denuncia per il reato di uccisione di animali selvatici a carico dei due piromani arrestati dal Nipaf del Corpo Forestale dello Stato, su richiesta del procuratore della Repubblica di Latina, perché gravemente indiziati per due tentativi di incendio boschivo doloso nelle campagne di Monte San Biagio, in provincia di Latina. Analoga denuncia, sarà presentata dall’associazione animalista a carico di tutti gli altri incendiari denunciati o arrestati per il reato di incendio boschivo commesso in passato o che sarà commesso nel futuro. Sempre la Lav annuncia infine che si costituirà parte civile nei procedimenti penali che saranno avviati contro i piromani. «Nel 2007 - spiega l’associazione - sono stati 6.983 gli ettari di foreste - sostiene la Lav - andati a fuoco. Per ogni ettaro andato in fumo muoiono in media 400 animali».