Lavare i panni sporchi nella sede giusta

Caro dottor Lussana ma le sembra davvero possibile che un esponente ligure del Popolo della libertà non conosca il numero telefonico di Scandroglio e Bornacin e sia costretto a farsi intervistare da Radio Babboleo News per dire ai «nostri irraggiungibili» ciò che pensa della classe dirigente del Pdl nella nostra regione? Oltretutto, dopo l’intervista, rimuginando di poter essere stato interpretato male, debba scrivere una lunga lettera al nostro il Giornale, al fine di dissipare dubbi (che nel popolino di noi elettori Pdl spesso, a giusta ragione, serpeggiano) poiché poteva sembrare che l’intervistato «cercasse o mendicasse un posto»? Vede, caro dottor Lussana, nel caos del Pdl ligure, dichiarazioni di questo tipo non sono utili ed allontanano o disaffezionano l’elettore (già disturbato da dichiarazioni inopportune e correzioni che sanno di presa in giro).
Chi ritiene di avere potenziale sufficiente per migliorare il Pdl vada nelle sedi adatte e batta i pugni sul tavolo. Proponga direttamente ai responsabili la defenestrazione di chi, secondo lui, non ha qualità per occupare «sgabelli» immeritati ma, soprattutto, non lavi i panni sporchi nelle radio tv locali. Il confronto vero va fatto nei luoghi adatti, coinvolgendo tutti. Per quanto riguarda i giovani ed i meno giovani che si allontanano dal Pdl, la causa va ricercata nel caos creato da chi ha incarichi per aggregare il Popolo della Libertà e non riesce a farlo. Comunque dalle interviste radio tv, il popolo minuto comprende molto più di quanto i loquaci intervistati possano pensare, poiché si ha l’impressione che esistano politici insoddisfatti che, pur occupando posti di rilievo nel Pdl, vorrebbero trovarsi sempre e comunque da qualche altra parte.
Ed allora invitiamoli ad andarsene. Snelliremmo il Pdl e finalmente potremmo rilanciarlo con gente giovane e piena di buona volontà.