Lavezzi e Hamsik, pepite azzurre A Milanello «cercasi portiere»

NAPOLI
6,5 NAVARRO. Mica male l’argentino al debutto domestico.

6,5 P. CANNAVARO. Parte timido, prende coraggio col tempo.

6 CONTINI. Non ha gran nome ma sicuro mestiere.

6,5 DOMIZZI. Il piede non gli trema dal dischetto.

6 MANNINI. Corre e rincorre senza mai fermarsi. (dal 33 st GARICS 6,5. Entra e trova anche il gol: cosa vuole di più?)
6 PAZIENZA. Lavoro oscuro ma prezioso di secondino di Kakà.

7 GARGANO. Approfitta dell’assenza di Pirlo per dettare legge.

8 HAMSIK. Ha il moto perpetuo, mette in crisi mezzo Milan e spiana la strada al successo. (dal 47 st MONTERVINO sv).
6 SAVINI. Cercano un laterale di qualità: missione possibile.

7 LAVEZZI. È la spina nel fianco di Nesta e del Milan: sbaglia un gol fatto, procura il rigore e tiene palla da maestro. (dal 44 st BOGLIACINO sv).
6,5 SOSA. Lode per l’addio e qualche capocciata.

All. REJA 8. Diventa difficile liquidarlo adesso.
MILAN
4 KALAC. Para quando non c’è più bisogno e non esce nemmeno sotto tortura. Portiere cercasi, disperatamente.
6 BONERA. È l’unico anello forte di una difesa di burro infilata dalla sua parte e non solo.
4,5 NESTA. Si fa sfuggire Lavezzi un paio di volte e passi, si fa bere da Hamsik e passi, poi commette il rigore, inutile, che condanna la patria.
6 KALADZE. Resiste alle spallate di Sosa e lo riduce all’inattività.

5 FAVALLI. Ha poca benzina, si limita al compitino. (dal 15’ st JANKULOVSKI 5. Da come spinge si capisce che non è pronto ancora. Lo sarà per l’europeo).
5 BROCCHI. Quando parte dall’inizio tradisce tutti i suoi limiti noti. (Dal 1’ st PATO 5. Stavolta sbaglia un gol facile facile).
5 GATTUSO. Si vede che ha la testa altrove. Sbaglia appoggi elementari, spalanca la difesa al contropiede. Ammonito, salta l’ultima con l’Udinese. (dal 23’ st SERGINHO 5. Un paio di cross inutili).
5 AMBROSINI. Non è un centrale e lo si vede nel primo tempo, poi cede il posto e non riesce a graffiare come nel derby.
6 SEEDORF. Davanti, al fianco di Kakà, funziona poco. Meglio da vice Pirlo, nella seconda frazione, sostituito troppo tardi anche sulla punizione-gol.
5 KAKÀ. Appena lo toccano, lui prende cappello e protesta. Una sola prodezza: l’assist per Pato sullo 0 a 2: troppo poco per meritare la sufficienza.
5 INZAGHI. Intendiamoci: ha una sola palla come si deve a disposizione e lui firma il primo tiro in porta. Poi cominciano i cross alla cieca.
All. ANCELOTTI 5. Non si può buttare via così una qualificazione in tasca. Merita pure lui censure.
Arbitro FARINA 7. Una partita intera senza polemiche: trattasi di record mondiale.