Lavoratori precari: una legge bipartisan

Ammortizzatori sociali, concreti interventi e incentivi economici finalizzati a favorire l’acquisto o locazioni delle case, reddito di sostegno e formazione. Questi gli strumenti definiti in una proposta di legge, che diventerà emendamento nella prossima Finanziaria della Regione Lazio, destinati ai precari e firmata da esponenti politici di entrambi gli schieramenti: Donato Robilotta (Nuovo Psi), Mario Di Carlo (Pd), Alfredo Pallone (Fi), Pietro Di Paolantoni (An) e Francesco Saponaro (Gruppo misto). «La proposta di legge - ha spiegato Robilotta -, nonostante la forte opposizione di Cgil, Cisl e Uil, mira a creare quegli ammortizzatori sociali in favore dei precari che la legge Biagi non ha previsto. Una volta approvato questo emendamento le misure contenute saranno destinate ai circa 100mila precari residenti nella Regione». Il consigliere del Pd Di Carlo ha spiegato che questo provvedimento avrà «una copertura finanziaria di 12 milioni di euro individuati nei capitoli di Bilancio dedicati al reddito di cittadinanza».