Lavori al Meazza squadre e Comune cercano un’intesa

Ancora tutto da decidere tra il comune di Milano, l’Inter e il Milan riguardo all’annoso problema dell’acquisizione dello stadio di San Siro da parte delle due squadre.
Il «Meazza», secondo una recente ordinanza della prefettura, ha urgente bisogno di interventi strutturali per ciò che riguarda la sicurezza: i costi dell’operazione, tuttavia, andrebbero ad eccedere la quota d’affitto annuale pattuita, divisa in quote pressoché identiche tra le due società. Sia il Milan che l’Inter, però, secondo il contratto di locazione, possono sostituire parte della loro spesa d’affitto con interventi per la modifica strutturale dell’impianto: non ci sarebbe niente di scandaloso, se non che le ristrutturazioni richieste dalla prefettura sono state valutate venti milioni di euro. In pratica dieci anni di canone: tanto varrebbe, secondo le società, trovare un accordo per acquisire una volta per tutte San Siro. Anche perché l’affitto, sempre secondo il contratto, può aumentare di anno in anno. Senza tralasciare, ovviamente, gli interventi di ristrutturazione.
A tal proposito ci sarà un Consiglio comunale il 18 luglio, ma le parti sembrano ancora distanti.