Lavori sulla rete: la manutenzione finisce in Consiglio

A fronte della scoperta, in via Lomellina 7 di una perdita di gas, proprio nell’appartamento di Esmeralda Sfolcini, una delle quattro vittime della tragedia di lunedì 18 settembre, la Capogruppo dell’Ulivo al Comune Marilena Adamo ha depositato un’interrogazione per il vice sindaco e per l’assessore ai Lavori Pubblici per conoscere lo stato di fatto e la situazione dei lavori di manutenzione straordinaria eseguiti nel passato quinquennio sulla rete del gas.
In particolare, la consigliera Adamo vorrebbe che siano resi noti sia aspetti quantitativi («quanti interventi di emergenza per fughe di gas sono stati effettuati da Aem dal 2001 e quanti chilometri di vecchia tubatura in ghisa, considerata particolarmente a rischio, sono stati sostituiti nello stesso periodo, e quanti ne restano ancora da sostituire», si legge nel documento), sia chiarimenti sui rapporti tra Aem e l’amministrazione comunale: «è vero che Aem ha predisposto un piano quinquennale per la totale sostituzione delle tubature in ghisa senza aver ottenuto l'autorizzazione dell'Amministrazione comunale? E se così è, quel piano prevede il totale rinnovo delle tubature della via Lomellina?» si chiede la Adamo.
«Le risposte a queste domande sono - sostiene Marilena Adamo - tanto più importanti in quanto a breve la commissione consiliare Lavori Pubblici - su richiesta dei gruppi dell’opposizione - dedicherà una seduta proprio alla tragedia di via Lomellina e ascolterà la relazione dei responsabili di Aem».
Ed è proprio in seguito all’esplosione di via Lomellina, e agli episodi di fughe di gas avvenuti nei giorni scorsi, che i gruppi consiliari dell’Unione hanno presentato lunedì un ordine del giorno che impegna la Giunta comunale a varare un piano di indagine e di intervento sulla manutenzione degli impianti di gas a uso domestico, a partire dalle abitazioni del patrimonio comunale.