Lavoro, 80 a rischio di licenziamento

Questa mattina, davanti ai cancelli della Houghton a Teglia, si terrà un presidio della rappresentanza sindacale unitaria e di Filcem Cgil per informare i media in merito al futuro della Houghton, leader mondiale della chimica verde, la cui proprietà americana ha annunciato la chiusura di una serie di stabilimenti tra cui anche quello nel capoluogo ligure con 80 dipendenti. «Lo stabilimento chimico - spiega una nota sindacale - è presente sul territorio genovese dal 1925. Nel gennaio 2008, è stato formalizzato l’acquisto del Gruppo Houghton da parte della Aea Investors Llc, una finanziaria americana. A luglio la Aea ha annunciato che la Houghton ha acquisito la D.A. Stuart, una azienda presente in Europa con stabilimenti in Germania e U.K. e che produce oli per industria. La Aea ha recentemente manifestato l’intenzione di dismettere alcuni siti in Europa, e lo stabilimento di Teglia pare essere un sito destinato a essere chiuso. A tale proposito, le risposte della società appaiono ambigue e poco chiare a fanno accrescere la preoccupazione degli 80 dipendenti».