Lavoro «Aaa, cercansi colli lunghi e ragazze lottatrici»

Ad Anzio imprenditore di se stesso assume persona con contratto a progetto: «La mansione consiste nel trovarmi un mestiere vero. Pagamento a missione conclusa». Oggi Internet mette a disposizione di chi cerca lavoro un ampio bacino di offerte, alcune delle quali decisamente inverosimili. Eppure, consultando gli annunci in rete emergono una sfilza di opportunità professionali a dir poco inusuali (vedi il restauratore di nani da giardino) e per le quali, a volte, sono richieste doti non meno singolari: «Cerchiamo modelle con il collo di una lunghezza fuori dal normale per girare spot a Cinecittà». Trattasi di pubblicizzare una linea di girocolli.
Chi ha disperatamente bisogno di trovare una fonte di guadagno, ma non è in possesso di qualifiche particolari, non disperi. Accanto alle offerte di lavoro tradizionali, i motori di ricerca più cliccati dal popolo dei disoccupati custodiscono nella categoria «altro» un ventaglio di possibili occupazioni per le quali non serve avere chissà quale curriculum. Una manna per coloro che aspirano a un lavoretto part-time tanto per procurarsi qualche soldo extra. Particolarmente richieste sul mercato dei mestieri improbabili le donne che hanno i capelli lunghi. Da quando va di moda farsi l’extension, sono diversi i parrucchieri che necessitano di materia prima. Come quel coiffeur della provincia che ha scritto: «Cerco ragazza disposta a farsi accorciare i capelli di 50 cm o anche oltre». Il compenso varia in base alla quantità di capelli raccolti. A ogni modo, pare che siano pagati bene. Ma altri spiragli ancora si aprono dinanzi ai volenterosi. Quelli per esempio che pensavano a qualcosa di più movimentato che stare dietro a una scrivania non rimarranno delusi. «Cerco ragazze sportive per incontri amatoriali di lotta femminile». L’autore dell’annuncio promette 100 euro a prestazione. Resta tuttavia da capire in che consistano esattamente questi incontri di lotta amatoriale, se con questo s'intende una sorta di fight club nostrano in versione femminile oppure una cosina un po’ più soft.
Nel mare di offerte presenti su Internet viene naturale muoversi con circospezione. Guadagnare tanto in poco tempo non convince, ma ciononostante è un sogno ricorrente. Così capita d’imbattersi nel venditore di un manuale magico che, per soli 7 euro, ovvero il prezzo del manuale, s’impegna a cambiarti la vita facendoti guadagnare migliaia e migliaia (e migliaia) di euro nel ramo della vendita degli «info-prodotti». Altre volte, invece, gli annunci visionati sforano nell’ambiguità. «Cerco segretaria personale, carina, disponibile, mentalità aperta». A scriverlo sarebbe stato un libero professionista della Capitale e, almeno a giudicare dal tipo di mentalità richiesta, è plausibile che avesse in mente una segretaria davvero molto personale. Difficile non essere sospettosi. Così come del resto lo sono i futuri datori di lavoro: «Cerco ragazza straniera per stirare in una casa al Tuscolano. Gentilmente mandare foto. Non per la bellezza, ma per capire se sei una persona affidabile». Per finire, ci sono gli annunci-rompicapo. «Cercasi urgentemente segretario o segretaria per presidente federazione, bella presenza, altezza massima 1,70». Forse gli uffici di questa federazione sono muniti di porte più piccole del normale? Un enigma da risolvere nel tempo libero, è chiaro.