Lavoro Cinque nuovi Cavalieri in Lombardia

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nomina cinque nuovi Cavalieri del Lavoro. Designazione che «premia le imprese fortemente orientate all’internazionalizzazione e all’innovazione» chiosa il presidente della federazione dei Cavalieri del Lavoro Benito Benedini: «Lo spirito di servizio dei Cavalieri, che rappresentano l’eccellenza dell’imprenditorialità italiana, vuole concorrere a costruire il progresso e lo sviluppo del nostro Paese». E, infatti, i curricula dei cinque Cavalieri nominati dal Capo dello Stato hanno un comune denominatore: si tratta di imprenditori che hanno contribuito non solo allo sviluppo sociale, occupazionale e tecnologico ma anche alla crescita del prestigio del “made in Italy”. I nomi? I lecchesi Maria Cristina Gilardoni e Pietro Pozzoni, il bresciano Giovanni Medeghini, il milanese Rosario Messina gran patron di Flou e il pavese Salvatore Ruggeri.