Il lavoro missionario in un documentario

Il profilo è quello di un eroe dei nostri tempi, un uomo abituato a tramutare la propria fede nell’opera più concreta: quella bagnata e sporcata dalla fatica, dal sudore, dalla polvere della strada, dal fango e dalla pioggia delle foreste tropicali. La storia è quella di padre Savino Mombelli, 77 anni, da quaranta missionario saveriano a Belèm, nel Nord del Brasile. Il racconto è firmato da Magda Hussein - psichiatra con la passione per il Sud America e per la traduzione in immagini della realtà - che racconta nel documentario Vida provida la traiettoria di vita di un prete straordinario, regista di mille iniziative: dalle adozioni a distanza alle case di accoglienza per bambini e adolescenti a rischio di diventare meñinos de rua, dal Mercado Solidario alla costruzione di case per baraccati e senzatetto. L’appuntamento è per oggi alle 16, alla Casa del Cinema, nell’ambito di «Italia Doc», rassegna di documentari italiani curata da Maurizio Di Rienzo.