Lavoro, record di assenze a Vibo e a Bolzano

Un'indagine fa i conti delle assenze per malattia dei dipendenti comunali di tutta Italia. Il capoluogo calabrese al vertice con 25 giorni; ma sommando le varie cause di assenza svetta Bolzano, con 38,9 giornate. I più sani a Siracusa, con appena 1,3 giorni. Alle Poste i problemi di salute dei propri dipendenti costano 326 milioni di euro all'anno

Roma - Gli uffici comunali più vuoti "causa malattia" dei dipendenti sono quelli di Vibo Valentia. Il Comune calabrese ha registrato nel 2005 un'assenza media pro-capite di 25 giorni. Ma gli uffici comunali più vuoti per l'assenza dei propri dipendenti (ferie, malattie, permessi retribuiti) sono quelli di Bolzano con 38,9 giorni in media pro-capite. Sono alcune delle curiosità che emergono dall'inchiesta de "Il Sole 24Ore", riferita all'anno 2005, che conferisce a Vibo e Bolzano due primati per molte ragioni poco invidiabili. I più "sani" d'Italia - con meno giorni di assenza coperti da certificato medico - risultano i dipendenti comunali di Siracusa: appena 1,3 giorni medi di malattia, contro i 25 di Vibo Valentia (prima tra i 108 municipi dei capoluoghi), i 21,1 di Roma o i 18,2 di Firenze.

L'inchiesta ha preso in esame i 108 Comuni capoluogo di provincia (comprese le province di nuova istituzione) raggruppandoli in due grandi voci: le giornate medie di assenza e i giorni di malattia. In entrambi i casi si tratta della media pro-capite, riferita a ogni singolo dipendente. I dipendenti di Regioni e autonomie non sfigurano neppure - secondo l'indagine - se il confronto si estende ad altri enti pubblici non economici (Aci, Enea, Poste, Cnr, Inail, Inps) le cui scrivanie - secondo l'inchiesta del "Sole" - sono ancora più vuote.

La "malattia" costa 326 milioni alle Poste È il conto pagato dalle Poste per l'assenza dei dipendenti per malattia. La stima è della Corte dei Conti ed è riferita sempre al 2005, anno in cui si è registrata un'assenza media pro-capite per malattia di 16 giorni. Per 12 mila dipendenti, colpiti da recidiva, l'assenza è stata in media di 50 giorni. Ma per il 30,9% (vale a dire 44 mila dipendenti delle Poste) non è stato registrato neppure un giorno di malattia.

Classifica delle assenze per malattia Ecco le prime dieci posizioni riguardanti le assenze dei dipendenti nei Comuni capoluogo:

Vibo Valentia 25
Cosenza 22,1
Nuoro 22,0
Alessandria 22,0
Roma 21,1
Viterbo 20,5
Benevento 20,2
Agrigento 20,2
Crotone 20,1
Foggia 19,3