Lavoro Salgono le domande per l’indennità: più 46% in 2 mesi

La crisi economica morde l’occupazione: nei primi due mesi del 2009, infatti la richiesta di indennità di disoccupazione (ordinaria, speciale, e a requisiti ridotti) presentata all’Inps, è aumentata del 46,13% rispetto a quella registrata tra gennaio e febbraio del 2008. Sono infatti 370.561 i lavoratori rispetto ai 253.578 dell’anno scorso che hanno perso il lavoro e hanno presentato all’Inps la domanda di sostegno economico; 116.983 in più, dunque, dello stesso periodo del 2008.
Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha riconosciuto che siamo entrati nella «fase più critica della crisi». Ma ha messo in guardia dal rischio che la crisi sia accentuata «dal disfattismo di coloro che esasperano le previsioni e così incoraggiano la propensione al rattrappimento dei consumi, della produzione e dell’occupazione».
Una replica, quella del ministro, indirizzata al segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani che ieri ha fatto le sue previsioni sulla crisi: «I numeri cominciano a crescere anche in Italia: su base annua saranno già intorno al mezzo milione di persone coinvolte». Sacconi non solo non condivide le previsioni della Cgil, ma assicura anche che gli ammortizzatori sociali messi in campo dal governo saranno comunque sufficienti: «Risorse tarate sulle ipotesi peggiori, che confidiamo di non raggiungere».