Il laziale Howe «salta» all’Inter

Il ragazzo è salito in quota, come le sue ambizioni: venerdì a Roma ha saltato 8.41 nel lungo, a 2 cm dal record italiano di Giovanni Evangelisti, che adesso diventa il bersaglio più vicino. Andrew Howe, nato a Los Angeles ma cresciuto a Rieti, 21enne fenomeno dell’atletica italiana, è in ritiro a Brunico per preparare gli Europei di Göteborg. Occasione buona per fare una visita all’Inter, al lavoro a Riscone, nello stesso impianto che ospita Howe e la nazionale di atletica. Il saltatore e velocista azzurro, in realtà, è laziale ma pare aver individuato nell’Inter la squadra da tifare se i biancocelesti venissero definitivamente condannati alla B. E così, foto di rito e scambio di battute con Roberto Mancini. Il mister è un ex-laziale, in fondo.