La Lazio prova il portiere e la Champions

da Roma

Il tempo dell'adolescenza è finito. La Lazio dell'era Lotito è diventata grande e a pochi giorni dall'esordio in Champions League Rossi cercherà di mantenere alta la concentrazione prima del grande impegno continentale. Il turn over è un sogno. Con la rosa a disposizione il tecnico romagnolo non può permettersi certi lussi ed allora dita incrociate e nervi tesi. Poche le differenze che vedremo tra la Lazio di stasera e quella che andrà ad Atene a giocare contro l'Olympiakos. Occhi puntati sul nuovo acquisto Muslera. Il portiere uruguaiano, arrivato all'ultimo minuto per salvare il pasticcio burocratico fatto con Carrizo, è una promessa del calcio sudamericano: Vannucchi e Saudati lo metteranno alla prova. In settimana il ragazzo portato in Italia da Fonseca non ha impressionato particolarmente, soprattutto durante l'amichevole con i dilettanti del Nuova Tor Tre Teste. Dopo pochi secondi, infatti, il giovane uruguaiano si era reso protagonista di una papera. Cose che succedono, certo, ma che spingeranno Rossi a rischiarlo solo per il campionato. In Europa toccherà infatti ancora a «nonno» Ballotta. Per quanto riguarda la sfida di stasera, che sarà diretta da De Marco, Rossi proverà a battere Cagni e a portare i primi tre punti della stagione. Bollettino medico alla mano, la difesa laziale è quella più bersagliata dagli infortuni ma con l'Empoli è stato recuperato Stendardo. Il napoletano giocherà al fianco di Cribari mentre Behrami e Zauri si muoveranno sulle corsie laterali.