Lazio, una settimana decisiva per rinforzi, diritti tv e sponsor

Trattative con la Juve per Tudor e con i Rangers per Kyrgiakos Vicino l’accordo per Jimenez

A una settimana dall’inizio del campionato in casa Lazio ci sono ancora tante incognite. Se l’amichevole di venerdì a Valmontone contro il Colleferro, vinto per 9-0, ha segnalato le buone condizioni di forma di Simone Inzaghi, l’organico deve essere certamente rafforzato in vista dell’esordio contro il Messina all’Olimpico di domenica prossima. Così il presidente Claudio Lotito sta setacciando il poco che il mercato mette ancora a disposizione. In cima alla lista dei desideri del patròn biancoceleste ci sono i nomi di Sotirios Kyrgiakos e Igor Tudor. Il primo è un difensore greco che gioca nei Rangers di Glasgow e cercato da mezza Europa. Il problema, e non è di poco conto, è che sul contratto che lega il calciatore alla formazione scozzese ci sarebbe una clausola rescissoria per svincolarlo, ma c’è il timore di addentrarsi in una situazione molto simile a quella di Mexes della Roma.
Quanto al difensore croato della Juventus, che l’anno scorso ha giocato a Siena, il club bianconero è disposto a cedere in prestito il giocatore oppure aprire una trattativa con la Lazio per Oddo e, se dovesse andare così, la Juve potrebbe anche inserire Balzaretti. La settimana prossima sarà quella decisiva e lo sarà anche per il cileno della Ternana Jimenez. La Lazio, infatti, sta lavorando ad una offerta per soddisfare le richieste del club umbro, considerato che per la metà ha chiesto 4 milioni di euro. Per la difesa, poi, Lotito attende ancora segnali da Siviglia e Couto, anche se Delio Rossi su quest’ultimo non appare convinto.
Giorni decisivi anche per la trattativa con Sky: la Lazio punta a una cifra poco superiore ai 20 milioni all’anno ma l’imminente inizio della stagione rende la trattativa quanto mai febbrile. Più vicini, invece, l’accordo per il digitale terrestre con Mediaset e per il nuovo sponsor. Infine gli infortunati: per Cesar un trauma postcontusivo alla regione posteriore della coscia sinistra. Migliora anche Fabio Liverani.