Lazio Si guarda al mercato, Elano o M’Bami gli obiettivi

NESSUN PROCESSO A decidere la sfida con l’Inter sono stati più gli episodi che il diverso tasso tecnico. E contro l’Udinese è certo il recupero di Lichtsteiner

Nessun processo sommario, lo 0-3 patito sabato in casa contro l’Inter-caterpillar è frutto di una serie di coincidenze, che hanno finito per mettere in secondo piano perfino il differente tasso tecnico delle due squadre. I nerazzurri hanno segnato un gol a freddo, raddoppiato grazie a un «autogollonzo» e triplicato quando i biancocelesti avevano ceduto le briglie. Inutile recriminare, con un antagonista del genere un po’ tutti avevano messo la sconfitta in preventivo. E, a voler fare un distinguo fra cugini, si potrebbe perfino aggiungere che il ko dell’altra sera fa meno male dello 0-4 subito dalla Roma. Insomma, a leggerla fra le righe, la storia è questa: la Lazio gioca bene ma non fa punti. Giusto così, no? Neanche a dirlo, il gestore Claudio Lotito ha comunque cominciato a sondare il terreno per rafforzare la squadra grazie al prossimo mercato di riparazione. Due gli obiettivi, uno in difesa, l’altro a centrocampo. Vige il silenzio sui nomi dei difensori, mentre per il secondo ruolo piace - e non poco - il mediano Ralph Bluner Elano, brasiliano (con passaporto italiano) del Manchester City in rotta con il direttore sportivo-coach Mark Hughes. Elano sbarcherebbe a Formello, ovviamente, con la preferita delle formule del presidente Lotito, ossia il prestito oneroso fino a giugno, con un conseguente diritto di riscatto da concordare con gli inglesi. Altro obiettivo per la mediana è Modeste M’Bami, centrocampista camerunense con passaporto francese attualmente in forza all’Olympique Marsiglia. Il colored (che somiglia molto all’ex laziale Mudingayi) è stato proposto dai suoi agenti alla Lazio perché in scadenza di contratto. Sull’arrivo di almeno uno dei due cursori di centrocampo peserà comunque la condizione fisica di Matuzalem. Il sudamericano è in lento recupero, giovedì giocherà la partitella di metà settimana e si potranno finalmente constatare le sue condizioni fisiche. E, se dimostrerà d’essere realmente in ripresa, probabilmente sarà schierato sabato fra i Primavera impegnati in campionato. Per la cronaca oggi ricomincia la preparazione dopo due giorni di ferie. Da verificare le condizioni del terzino elvetico Lichtsteiner, assente della gara dell’Olimpico per problemi alla caviglia destra. Lo staff sanitario ha assicurato che il gonfiore è praticamente sparito e la sua disponibilità per la gara del Friuli (contro una squadra in caduta libera, l’Udinese, sconfitta nelle ultime cinque partite di campionato) non è in discussione. Identiche attenzioni saranno dedicate ai casi-Foggia e Pandev. Il primo è alle prese con una contusione alla caviglia, il balcanico soffre di problemi muscolari. Finale dedicato alla trasferta che oggi pomeriggio il patron e alcuni elementi della prima squadra effettueranno in Ciociaria. No, non giocheranno al «Matusa» contro il Frosinone, ma taglieranno il nastro di un nuovo punto vendita «Lazio style». L’augurio è che interrompano il silenzio stampa intrapreso sabato sera.