Lazio, stamattina i cacciatori assediano il Consiglio regionale

I cacciatori del Lazio manifestano oggi contro la Regione per le restrizioni apportate dalla giunta Marrazzo al calendario venatorio relativo alla prossima stagione. L’appuntamento è stato fissato alle 10.30 davanti alla sede della Regione Lazio in via della Pisana. L’iniziativa, promossa dall’Associazione Provinciale di Roma della Federazione italiana della caccia, ha lo scopo di richiamare l’attenzione dei politici e dell’opinione pubblica contro un calendario venatorio, cioè la serie di disposizioni che regolamentano la stagione di caccia, che risulta ingiustamente penalizzante per i cacciatori del Lazio e non tiene conto del loro impegno nei ripopolamenti e nella gestione del territorio, del volontariato per la sorveglianza ambientale e infine di tutela di alcune specie e di prelievo per altre che risultano diffuse in tutta la regione.
Alla manifestazione saranno presenti il vice presidente nazionale Fidc Antonio Angeletti il presidente dell’associazione regionale Fidc Aldo Pompetti, tutti i presidenti provinciali Fidc del Lazio oltre a numerosi altri dirigenti.
Alla protesta prenderanno parte anche numerosi cacciatori aderenti ad altre associazioni venatorie che, pur non avendo organizzato direttamente la protesta, sono nettamente contrarie alle limitazioni punitive contenute nel calendario venatorio.