Lazio travolgente Roma, solo rabbia

L’undici di Spalletti danneggiato dalle decisioni arbitrali

Serata di gioie e dolori per le due squadre romane nel turno infrasettimanale di campionato disputato ieri sera. Le gioie sono quelle della Lazio, che ha travolto la Fiorentina 3-0 nella serata in cui il capocannoniere Zarate è rimasto a digiuno. Ma ci hanno pensato Mauri, Pandev e Siviglia nel giro di pochi minuti all’inizio del secondo tempo. E per qualche minuto i biancocelesti hanno anche accarezzato il sogno di essere primi in classifica da soli: sogno poi annullato dai gol di Atalanta e Inter. Ma il sapore in bocca resta dolcissimo. I dolori invece sono ancora una volta in questo scorcio di stagione della Roma. Che ha perso a Genova contro il Genoa 3-1 in una partita contrassegnata dalle discutibili decisioni arbitrali, con un gol annullato a Panucci sul 2-1 e un rigore negato a Menez. L’arbitro Brighi inoltre ha espulso per doppia ammonizione capitan De Rossi, autore del gol del temporaneo 1-1 nel primo tempo.