La Lazio è una valanga Giampaolo lascia Ascoli

Andrea Ferretti

da Ascoli

«L'altro giorno ha detto al presidente che ad Ascoli non rimane. A questo punto potrei anche seguirlo e restare nel suo staff». Parole di Massimo Silva, pronunciate in sala stampa, che hanno praticamente sancito l'addio di Giampaolo. Palermo, Atalanta o Sampdoria: sarà su una di queste tre panchine che si siederà il tecnico rivelazione del campionato dopo aver condotto l'Ascoli ad una tranquilla salvezza. I bianconeri si sono però congedati dal proprio pubblico, che li ha comunque festeggiati, con una netta sconfitta e per la Lazio è stato più facile del previsto. I biancocelesti hanno vinto con lo stesso punteggio dell'andata grazie soprattutto ad un Oddo che oltre al rigore trasformato, ha servito tre assist al bacio a Stendardo, Pandev e Rocchi. Ballotta, 42 anni, il nonno del campionato, ha parato un rigore a Ferrante arrendendosi solo ad un eurogol dell'ex bomber granata.