La Lazio vince, Lotito si celebra

Roma. La Lazio vince soffrendo e vede a due punti il terzo posto. La Sampdoria perde con onore e si allontana dall'Europa. Grazie ad uno straordinario Rocchi (capocannoniere del 2007) i padroni di casa tallonano il Palermo nonostante una partita dai nervi tesi, soprattutto in panchina dove Rossi e Novellino si sono resi protagonisti di un battibecco durato tutta la partita. Prima del fischio d'inizio, una curiosità che farà sorridere. Gli steward dell'Olimpico (pagati dalla società) sono stati sorpresi dalle telecamere di Sky mentre appendevano striscioni pro-Lotito in curva e in tribuna. A Roma il presidente è contestato da tempo e lui ha risposto con un po' di autostima.
La cronaca: Quagliarella e Rocchi partono forte e si dimostreranno infatti i migliori in campo. Al 20' svista dell'arbitro Girardi: Pieri e Mudingayi cadono in area ma il difensore ospite tocca il pallone con la mano. Al 22' Rocchi porta in vantaggio i suoi: cross preciso di Mudingayi e girata di testa imprendibile per Castellazzi. Nella ripresa i blucerchiati migliorano con l'ingresso di Delvecchio. Dal 19’ (palo di Quagliarella) in poi solo Samp. Lazio in grande difficoltà: fuori Behrami dentro Belleri. Più difensori ma meno difesa. La Lazio chiude in 10 per l'infortunio di Cribari, resiste e centra il nono risultato utile consecutivo.