Il leader di Hezbollah ha sei sosia

da Beirut

Il segretario generale degli Hezbollah Hassan Nasrallah si avvale di sei sosia che sono stati istruiti a vestirsi e ad esprimersi esattamente come lui, e a usare la medesima mimica. Lo ha appreso il sito israeliano di intelligence Debka. Secondo il sito è possibile che proprio uno dei sosia sia stato avvistato a Burj el-Barajne (Beirut) la notte del 19 luglio, quando l’aviazione israeliana ha scaricato in quel quartiere venti tonnellate di esplosivo.
Uno dei sosia, aggiunge il sito, è un cugino di Nasrallah, Hashem Sefi a-Din, 36 anni, che oltre tutto, è una autorità religiosa di tale livello che potrebbe assumere la guida degli Hezbollah se Nasrallah dovesse uscire di scena.