Leader integralista ucciso in Cisgiordania

Tre uomini con il volto coperto hanno ucciso a colpi di arma da fuoco un leader di Hamas all'uscita da una moschea in Cisgiordania. Il giorno prima la fazione palestinese rivale dei Martiri di al-Aqsa aveva minacciato di uccidere i capi di Hamas. Gli attentatori sono usciti da un’auto e hanno aperto il fuoco contro Mohammed Odeh, 37 anni, dopo la preghiera dell’alba a Hableh, un villaggio vicino Qalqiliya e sono poi ripartiti a grande velocità. Odeh, descritto come il leader locale di Hamas, è morto prima di raggiungere l’ospedale. Fatah ha respinto qualsiasi coinvolgimento e ha accusato Israele. Secondo testimoni del fatto di sangue l’auto degli assalitori aveva targhe israeliane.