Leader Isis ucciso in Libia

La morte di al Zubaidi è un duro colpo per il terrorismo di matrice islamica

Colpo grosso dell'intelligence americana nella lotta contro il terrorismo: in una raid aereo è stato ucciso il leader dell'Isis in Libia Wissam Najm Abd Zayd al Zubaidi. Sarebbe lui l'uomo scelto dalla leadership dell'Isis nel 2014 per fondare la cellula estremistica del califfato in Libia. Secondo gli 007 americani oggi il ramo libico dell'Isis è il più importante dopo quelli di Siria e Iraq. L'operazione si è svolta la scorsa notte, con l'impiego di un caccia F 15 e non sarebbe in alcun modo collegata ai fatti di Parigi. In precedenza al Zubaidi aveva condotto l'offensiva dell'Isis in Iraq, in particolare contro le città di Tikrit e Baij, costringendo al ritiro le forze regolari irachene. Per questo era stato promosso sul campo governatore della provincia irachena di Salahuddin.

Commenti
Ritratto di SAXO

SAXO

Sab, 14/11/2015 - 23:11

Ma qualche cosa non quadra? Tutte queste morti dei leaders terroristi islamici da parte delle forze militari nordamericane in tempi brevi uno dall altro ,dopo anni di immobilismo voluto.Oggi AL ZUBAIDI,ieri il boia islamico con accento inglese,tanto tempo fa Bin LADEN tutte misteriosamente annunciate, senza le pubblicazioni delle foto o la certificazione del DNA dei corpi uccisi.Puzza di propaganda pro confraternita lontano mille miglia,tattica usata per fare vedere che anche loro si muovono,"A PAROLE".